Post in evidenza

Lavorare in Musica – 3: grazie Max e Flavio…

Un po’ di storia, prima delle storie raccontate durante l’incontro.

“Dovreste venire a sentirli suonare il loro pezzo migliore…”(Ivano Fossati)

LAVORARE IN MUSICA 3, l’appuntamento periodico di FORTE! Festival dedicato agli incontri con i professionisti della musica locali, ha finalmente potuto ospitare Max Rosati e Flavio Mazzocchi, due degli amici che “giocano in serie A” che avevamo pensato di coinvolgere già dall’inizio di questo percorso.

Max e Flavio hanno parlato a un pubblico entusiasta e interessato, con tanti addetti del settore, raccontando aneddoti e costruendo un bell’affresco di quello che oggi significa “lavorare con la musica”, e su palchi davvero prestigiosi.

Massimo Ranieri, Fiorella Mannoia, Gianni Togni, Amedeo Minghi e tanti altri nomi, ritratti in scenari tra i mille teatri visitati con loro fino a Sanremo e alle telecamere RAI.

Parlando di sé e della propria storia in maniera rilassata, Flavio e Max hanno condiviso con un pubblico numeroso e attento tanti frammenti dal mondo in cui i nostri concittadini illustri si muovono da professionisti ormai da molti anni, componendo durante le ore di conversazione (che sono davvero volate!) un mosaico avvincente.

“Operai della musica” – si sono definiti, con troppa umiltà: ma parliamo invece di grandi artisti, che hanno risposto anche con disponibilità assoluta ai giovani che iniziano il percorso della musica come professione, come il nostro amico cantautore Francesco Di Iorio, trasmettendo a tutti la passione che ha portato loro così lontano.

“Fidati dell’emozione che ti conduce…” (Fluxus)

Post in evidenza

Lavorare in musica – 3: Max Rosati e Flavio Mazzocchi a FORTE! Festival!

Terza puntata nella serie di incontri con i professionisti civitavecchiesi della musica: e stavolta siamo onorati di annunciare che a raccontarsi saranno due stelle di prima grandezza – Max Rosati e Flavio Mazzocchi, due musicisti tanto grandi quanto schivi, da anni al fianco di artisti come Fiorella Mannoia, Massimo Ranieri, Claudio Baglioni… (ma se volete vedere l’impressionante lista delle collaborazioni, – nel sito di Max trovate qualche altro nome… https://rnbrecording.studio/max-rosati/)

Quindi, aspettatevi una chiacchierata amichevole (al solito), ma densa di aneddoti e riflessioni, date l’esperienza e la storia dei due musicisti: e grazie ancora a Max e Flavio per aver accettato di partecipare!

Come negli altri incontri di FORTE! Festival, l’ingresso sarà gratuito, e la chiacchierata si integrerà con il DJ set in tema curato da TheFuzzyBeat, e con altre sorprese… vi aspettiamo!

https://www.facebook.com/events/621375775279085/

Vi ricordate di andare qui http://sostieni.link/23276 e di supportare FORTE! Festival con una donazione Paypal, vero?
Post in evidenza

Fra la via Tiburtina e il west: Maurizio Becker racconta la RCA italiana

Maurizio Becker: fra la via Tiburtina e il west – L’incontro con Maurizio Becker basato sul suo libro “C’era una volta la RCA” ci ha riportato al periodo d’oro dell’industria discografica italiana, con la storia della più grande editrice dell’epoca e dei suoi protagonisti.

Davanti a un pubblico attento e partecipe, il primo appuntamento con la nuova rassegna di Forte!Festival ha raccontato con grande divertimento l’epoca d’oro della discografia italiana attraverso la storia della sua azienda più grande, più ricca, più internazionale: la RCA italiana.
A farlo, con competenza e simpatia, Maurizio Becker, giornalista, scrittore e critico musicale, già direttore della storica rivista Musica Leggera e caporedattore oggi di Classic Rock e Vinile.

Lo spunto per questo viaggio nel passato è arrivato dal volume nato dalle conversazioni tra Becker e i protagonisti di questa epopea, partendo da Lilli Greco, mitico produttore della RCA, instancabile e appassionato rivelatore di talenti, senza dimenticare il primo direttore artistico Vincenzo Micocci, il direttore generale Melis e lo staff di arrangiatori e parolieri che vedeva figure come Morricone, Bacalov, Migliacci, tutti nomi leggendari.

Nello stabilimento al chilometro 12 di via Tiburtina, tecnologicamente avanzato come nessun altro in Italia, è stato creato gran parte del sound di un trentennio di storia italiana, dalla fine degli anni Cinquanta alla fine dei Settanta. Da Gianni Meccia e Jimmy Fontana a Edoardo Vianello, da Gianni Morandi e Rita Pavone a Patty Pravo, fino ai grandi cantautori: Dalla, De Gregori, Venditti. Ma sono solo alcuni nomi, la quantità di protagonisti di primo piano del nostro pop nella storia raccontata è tale da far perdere la testa.

Alternando il racconto, avvincente come un romanzo, e l’ascolto di 45 giri spesso rarissimi, coadiuvato dal DJ set di TheFuzzyBeat, Becker è riuscito a farci sentire anche il suono innovativo dell’epoca – quanto era dirompente e “pompava” La partita di pallone? – ma anche in qualche modo il sapore di un momento irripetibile della musica italiana che si definiva leggera.

Una leggerezza impagabile, che abbiamo ritrovato nell’approccio di Maurizio – grazie!!!

(Monica Bonifazi – FORTE Festival)

Post in evidenza

CARTA E VINILE, DI QUI AD APRILE!

Cinque incontri musicali, nello stile di FORTE! Festival: il direttore di CLASSIC ROCK, Maurizio Becker (https://it.wikipedia.org/wiki/Maurizio_Becker) che racconta la storia della RCA (sabato 18 gennaio), i professionisti civitavecchiesi della musica che condividono le proprie esperienze – e suonano, anche, ovviamente (sabato 8 febbraio), Alberto Castelli che porta il suo libro Soul to Soul in una “trasmissione virtuale” nello stile di “Il Ciclista e il Trequartista” (sabato 19 febbraio), e poi un misterioso concerto di anteprima del festival (sabato 14 marzo), e la due giorni di ascolti, giradischi e chiacchiere di Voglia di Vinile (sabato 28 e domenica 29 marzo). E tutto sempre a ingresso gratuito, eh! Come potete mancare?

“TRA LA VIA TIBURTINA E IL WEST: Maurizio Becker racconta la storia della RCA” – primo evento della serie “CARTA E VINILE, DI QUI AD APRILE!” – cinque incontri di FORTE! Festival in preparazione del festival di aprile.

Maurizio Becker è caporedattore della rivista CLASSIC ROCK, ma ha anche diretto una delle più belle testate della storia del nostro giornalismo musicale, MUSICA LEGGERA: potevamo invitarlo a parlare di qualsiasi cosa, data la sua vastissima conoscenza della storia del pop e del rock – ma abbiamo pensato che dei tanti racconti che ha pubblicato, quello più significativo da condividere fosse la leggenda della RCA romana, quella che ha creato il pantheon degli autori della nostra canzone – Baglioni, Conte, Dalla, De Gregori, Venditti, Zero e tanti altri ancora – un percorso che Maurizio ha ricostruito in un volume prezioso e purtroppo oggi rarissimo… di cui però – ehm – forse potrebbe portare addirittura una copia da sorteggiare tra i partecipanti all’incontro!

Come se non bastasse, la chiacchierata sarà intervallata dai rari 45 giri che Maurizio porterà come didascalia della narrazione, e ci saranno anche il DJ set di TheFuzzyBeat e altre sorprese: e tutto questo, a ingresso libero…

Tra la via Tiburtina e il West, sabato 18 gennaio, dalle 18 presso la sede di FORTE! Festival (piazza Saffi 37, Civitavecchia)

https://www.facebook.com/events/503011080319877/

Post in evidenza

Franz Goria chiude Quattro Incontri

A tutti voi di FORTE! Festival per la passione, l’amore e la resistenza! Grazie! Franz Goria
OK, dai, che dobbiamo commentare?

FORTE! FESTIVAL sabato 7 dicembre ha portato Franz Goria, voce dei FLUXUS, una delle esperienze rock italiane più significative dagli anni 90, alla Cittadella della Musica per un incontro denso di contenuti e musica.

Partendo dal progetto LA SCATOLA NERA, che in studio vede la partecipazione di Mario Conte (Meg/PhoneJobs) e il supporto agli archi di Marco Benz Gentile (Architorti/Meg), davanti a un pubblico attento e partecipativo, Franz ha raccontato della sua esperienza con i Fluxus e come solista, parlando anche del lavoro nel campo della comunicazione e dell’arte visuale, delle influenze artistiche e letterarie partendo dal Piemonte, i Fluxus nascono a Torino, ma includendo anche luoghi di elezione come l’entroterra livornese.

Nella sua performance in chiave solista, un vero e proprio concerto, Franz Goria ha suonato alcuni brani de La Scatola Nera e l’orchestra Elettriconica, che ricordiamo inediti per scelta (si possono ascoltare solo dal vivo, un approccio che valorizza al massimo il momento dell’ascolto) e dei pezzi classici dei Fluxus.

In una dimensione al tempo stesso da teatro e intima, con il pubblico spettatore ma anche in qualche modo elevato a ruolo di amico, Franz ha generosamente regalato una rara esperienza, senza dimenticare il divertimento puro che si accompagna a una performance entusiasmante.

(Monica Bonifazi/ FORTE! Festival)

Post in evidenza

Sostenete la causa!

Sappiamo che questa illustrazione potrebbe evocarvi altri ricordi, ma garantiamo che l’idea del maiale che vola tra le ciminiere era venuta prima a noi.

La versione molto, ma molto breve della storia è: se vi va, andate a questo link http://sostieni.link/23276 e supportate FORTE! Festival, che è bello che resti indipendente – meglio, che abbia come mandanti gli appassionati che vengono agli eventi, e quelli che vorrebbero venirci, ma magari non ci riescono, o stanno lontano, o hanno altri ottimi motivi.

La versione più lunga, alla fine, è quella che trovate qui: http://sostieni.link/23276 – che OK, è lo stesso link del paragrafo precedente, bisogna ammetterlo.

Dopo di che, vi aspettiamo al prossimo evento, intanto, eh – a prescindere! LAVORARE IN MUSICA – II, una chiacchierata con Silvia Mobili (Radio Capital), Giordano Tricamo (Stazione Musica, Rivolta e tanto altro!), Kyber (la band di Santa Marinella che è arrivata agli home visit di X Factor 2019), il cantautore Francesco Di Iorio e il DJ TheFuzzyBeat…

Post in evidenza

QUATTRO INCONTRI: incomincia la nuova stagione!

Un programma impegnativo, no? Vi aspettiamo…
…già da sabato 5 ottobre!

Fabrizio Laganà. Prima di essere uno storico, biografo e dj radiofonico, Fabrizio Laganà, alias Mr Roots And Culture, è anzitutto uno dei massimi esperti e collezionisti di vinili reggae in Italia. Ha già pubblicato tre libri sul genere dal 2000 al 2017, ma essendo attivo sulla scena dal 1977 può essere a tutti gli effetti considerato uno dei pionieri della cultura reggae italiana. Attualmente è uno dei conduttori di Radiosonar.net col suo programma Ital Vibes Top10 History.
Lo incontreremo sabato 5 ottobre dalle 18.00 nella sede di FORTE! Festival in piazza Aurelio Saffi 37, per la presentazione del suo ultimo libro Febbre a 33 giri: conversazione e musica in vinile con il selecter TheFuzzyBeat, nell’ambito della rassegna di eventi QUATTRO INCONTRI di FORTE! Festival.

Al solito, ingresso libero ecc ecc – ma se vi va di farci sapere prima che parteciperete, potete iscrivervi all’evento Facebook – https://www.facebook.com/events/387947851892129/ – o scriverci all’indirizzo mail fortefestivalcivitavecchia@gmail.com

E se dopo vi va di restare a bere e chiacchierare con FORTE! Festival. Fabrizio Laganà e TheFuzzyBeat, abbiamo pure organizzato un dopo-conferenza: https://www.facebook.com/events/539626450174134/


Franz Goria dal vivo alla Cittadella della Musica!

Franz Goria è tante cose: la voce dei Fluxus, una band fondamentale del rock indipendente italiano, ma anche un musicista solista con una matrice elettronica, un illustratore, un designer… E per questo, oltre a invitarlo a suonare, gli abbiamo chiesto la disponibilità per una chiacchierata in pubblico, che di cose di cui parlare ce ne sono tante.

Quindi, il 7 dicembre aspettatevi tanti pensieri e idee, i brani del suo progetto “La Scatola Nera e l’Orchestra Elettronica”, le canzoni dei Fluxus… e altro ancora.

Alla Cittadella della Musica di Civitavecchia, sabato 7 dicembre alle 18: ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

LAVORARE IN MUSICA – II: PAROLE E MUSICA

I Kyber, Giordano Tricamo e Silvia Mobili si fanno i selfie prima del dibattito

Davanti a un folto pubblico di appassionati, musicisti, curiosi e Sindaci (!!!),la giornalista Silvia Mobili (Radio Capital), il musicista/direttore artistico/produttore/tour manager Giordano Tricamo (Stazione Musica) e la band dei Kyber (fresca reduce da X Factor) hanno raccontato le loro esperienze sulla strada del LAVORARE IN MUSICA, che per tutti loro è partita da Civitavecchia.

Gli incontri a scuola, radio libere locali e misteriosi tour in Indonesia, occasioni fortunate e casuali da saper sfruttare: e poi studiare, studiare, studiare – che non si è mai arrivati, non si è mai pronti abbastanza.

Tante storie da raccontare, come immaginabile dalle numerose esperienze importanti elencate nelle presentazioni dei tre ospiti: e se nel flusso, a colpire sono state le epifanie – incrociare Prince che va a sentire un amico batterista, intervistare il Maestro Franco Battiato o passare del tempo con Paul McCartney o Robin Gibb, sentire la giuria di X Factor che dice che sì, sei stato scelto – l’immagine più forte rimane quella della curva della A12 da cui si rivede il mare, che uno capisce perché, nonostante il lavoro della musica porti altrove, ci sia bisogno di certi ritorni a casa.

E di storie da raccontare ne ha anche il cantautore Francesco Di Iorio, che accompagnato in acustico dalle chitarre di Alberto Burattini e Matteo Pipponzi e dal cajòn di Lorenzo Patanè, ha fatto ascoltare i brani del suo disco in uscita, insieme a riusciti omaggi ad alcune delle sue radici – Lucio Dalla, Francesco De Gregori. Menzione speciale nella scaletta al singolo “Il turco e il calcetto”, già fatto proprio da FORTE! Festival nello spot di questo evento e piazzato in apertura nella scaletta Spotify dedicata alla musica della nostra città (https://open.spotify.com/playlist/4ITZrqcykJ8zv4MHb1LYLd).

Siamo certi che Francesco e i Kyber torneranno sul palco di FORTE! Festival: e sicuramente ci si rivedrà presto anche con Silvia e Giordano… e intanto, grazie a tutti quanti!

(Foto e locandine Roberta Barletta/Zillion Watt Records – Lavorare in musica II – Brindisi del dopo partita a cura di Taberna Leandra – Grazie a Matteo AgozzinoMauro Agozzino e Stefano Fefo Cultrera per il coordinamento di Lavorare in Musica – II !!!)

FEBBRE A 33 GIRI, ALLE RADICI DEL REGGAE CON FABRIZIO LAGANÀ

Sabato 5 ottobre Forte! Festival ha dato agli appassionati l’opportunità di vedere e ascoltare il reggae attraverso l’esperienza di un esperto storico. E diciamo storico non a caso, essendo Fabrizio uno dei primi appassionati del genere, folgorato nella prima adolescenza dai suoni arrivati dalla Giamaica negli anni Settanta e mai abbandonato dalla passione. Passione anzi cresciuta negli anni e arricchita dagli incontri con alcuni tra i più grandi musicisti, dai viaggi, dallo scambio con altri appassionati in tutto il mondo.

Ma l’incontro è stata anche un’occasione per fare un tuffo nel passato, seguendo un ragazzino di dodici anni in negozi di dischi romani meravigliosi e ormai scomparsi, in polverosi magazzini londinesi, in fila ai concerti fuori città accompagnato dal papà perché troppo piccolo per andare da solo.

E poi l’evoluzione della scena musicale romana, con un po’ di amarezza per qualcosa che abbiamo perduto per strada ma anche con la voglia di divertirsi e costruire ancora.

L’articolo di presentazione dell’evento pubblicato da Stefania Mangia sul Messaggero – grazie!

Insomma, un pomeriggio e una serata all’insegna della musica e della memoria – che non dimenticheremo!

[Monica Bonifazi – FORTE! Festival]

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito